regolamento torneo

REGOLAMENTO ALLIEVI - TROFEO D’AMICO

REGOLAMENTO ALLIEVI – TROFEO D’AMICO


ART. 1 ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 3 al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, presso lo Stadio Comunale «Simonetta Lamberti» di Cava de’ Tirreni (Sa).

 

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria ALLIEVI regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. Nati dall’1/1/2001 al compimento anagrafico del 14° anno di età.

 

ART. 3 PRESTITI

È consentito il ricorso a prestiti, in numero massimo di 3 (tre) per squadra, non intercambiabili e validi per l’intera durata del torneo, previa presentazione di regolare nulla osta rilasciato dalla società di appartenenza che non può essere tra le partecipanti al torneo.

 

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI

Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n° 22. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tale elenco; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 18.

 

ART. 5 SOSTITUZIONI

Sono consentite n° 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara.

 

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

Al Torneo prenderanno parte le seguenti società: N.D. Gorica (Slovenia), S.S. Lazio, Delfino Pescara Calcio, U.S. Salernitana, U.S. Avellino, S.S. Juve Stabia, Usd Cavese, Rappr. Figc Campania.

 

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO

Il Torneo si svolgerà con la formula del girone all’italiana solo andata. Le otto formazioni allievi, incluse in 2 gironi, disputeranno incontri eliminatori e di finale. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime due classificate di ogni girone accederanno alle semifinali, per disputarsi la finale con incontri incrociati. Le squadre vincenti disputeranno la partita finale per l’attribuzione del primo posto. Le perdenti saranno considerate terze ex-aequo.

 

ART. 8 CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

– 3 punti per la vittoria;

– 1 punto per il pareggio;

– 0 punti per la sconfitta.

In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:

– esito degli incontri diretti;

– differenza negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;

– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

– sorteggio.

 

ART. 9 TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 30 minuti ciascuno, tranne semifinale e finale che saranno di 40 minuti. Le partite si giocano 11>11 su campi di dimensioni regolamentari con porte regolamentari e utilizzo di palloni n°5.

 

ART. 10 CALCI DI RIGORE

(Previsti nella finale e nelle semifinali)

In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 14 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

 

ART. 11 ARBITRI

Le gare saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A.

 

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO

Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo    o circostanza non prevista.

Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.

Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

 

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI 

È previsto l’automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità:

– il giocatore espulso durante una gara non potrà partecipare alla gara successiva salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo;

– il giocatore che nel corso del torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara su declaratoria del Giudice Sportivo.

Con l’inizio delle FASI FINALI le ammonizioni si riazzerano.

 

ART. 15 RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 100 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

ART. 16 ASSICURAZIONI

È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

 

 

 

ART. 17 NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

rtiva in corso.

REGOLAMENTO GIOVANISSIMI - TROFEO GINO AVELLA

REGOLAMENTO GIOVANISSIMI – TROFEO GINO AVELLA

ART. 1 ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 3 al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, presso lo Stadio Comunale «Simonetta Lamberti» e il Campo Sportivo “Antonio Desiderio” di Cava de’ Tirreni.

 

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria GIOVANISSIMI regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. Nati dall’1/1/2003 al 31/12/2004.

 

ART. 3 PRESTITI

È consentito il ricorso a prestiti, in numero di 3 (tre) per squadra, non intercambiabili e validi per l’intera durata del torneo, previa presentazione di regolare nulla osta rilasciato dalla società di appartenenza che non può essere tra le partecipanti al torneo.

 

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI

Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n. 22. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 18.

 

ART. 5 SOSTITUZIONI

Sono consentite n° 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara.

 

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

Al Torneo prenderanno parte le sottoindicate Società:

Rappr. Nazionale Lega Pro U15, Rappr. Nazionale Lnd U15, U.S. Salernitana, Benevento Calcio, S.S. Akragas, Casertana F.C., Paganese Calcio, Rappr. FIGC Campania.

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO

Il Torneo si svolgerà con la formula del girone all’italiana solo andata.

Le otto formazioni, incluse in 2 gironi, disputeranno incontri eliminatori e di finale. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime due classificate di ogni girone accederanno alle semifinali, per disputarsi la finale con incontri incrociati. Le squadre vincenti disputeranno la partita finale per l’attribuzione del primo posto.

ART. 8 CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

– 3 punti per la vittoria;

– 1 punto per il pareggio;

– 0 punti per la sconfitta.

In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:

– esito degli incontri diretti;

– differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;

– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

– sorteggio.

 

ART. 9 TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 30 minuti ciascuno, tranne semifinali e finale che saranno di 35 minuti ciascuno. Le partite si giocano 11>11 su campi di dimensioni regolamentari con porte regolamentari e utilizzo di palloni n°5.

 

ART. 10 CALCI DI RIGORE 

(Previsti nelle finali e nelle semifinali)

In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 14 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

 

ART. 11 ARBITRI

Le gare saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A.

 

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO

Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo    o circostanza non prevista.

Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.

Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.

Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

 

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI 

È previsto l’automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità:

– il giocatore espulso durante una gara non potrà partecipare alla gara successiva salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo;

– il giocatore che nel corso del torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara su declamatoria del Giudice Sportivo.

Con l’inizio delle FASI FINALI le ammonizioni si riazzerano.

 

ART. 15 RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 100 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

ART. 16 ASSICURAZIONI

È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

 

ART. 17 NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

REGOLAMENTO MINIGIOVANISSIMI - TROFEO DAMARILA

ART. 1 ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 3 al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, presso lo Stadio Comunale «Simonetta Lamberti», il Campo Sportivo “Antonio Desiderio”, il Campo Sportivo “Superga” di Mercato San Severino (Sa) e il Campo Sportivo “Wojtyla” di Nocera Superiore (Sa).

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria MINIGIOVANISSIMI regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. Nati esclusivamente dall’1/1/2004 al 31/12/2004.

 

ART. 3 PRESTITI

Sono consentiti 3 prestiti.

 

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI

Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n. 22. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 18.

 

ART. 5 SOSTITUZIONI

Sono consentite n° 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara.

 

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

Al Torneo prenderanno parte le sottoindicate Società:

S.C. Tiki Taka, S.C. S. Aniello, S.C. Baronissi, S.C. San Nicola, S.C. Maraotto, S.C. San Marzano, S.C. Red Lions, S.C. Diecipiù, S.S. Juve Stabia, Ap Turris Calcio, S.C. Libertas Vesuvio, S.C. Real Cavese, S.C. Alba Cavese, S.C. Arciscampia, S.C. Agrese, S.C. Nocera Soccer.

 

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO

Il Torneo si svolgerà con la formula: saranno formati 4 gironi da 4 squadre che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime classificate di ogni girone disputeranno semifinali e finale.

 

ART. 8 CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

– 3 punti per la vittoria;

– 1 punto per il pareggio;

– 0 punti per la sconfitta.

In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:

– esito degli incontri diretti;

– differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;

– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

– sorteggio.

 

ART. 9 TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 30 minuti ciascuno, tranne semifinali e finale che saranno di 35 minuti ciascuno. Le partite si giocano 11>11 su campi di dimensioni regolamentari con porte regolamentari e utilizzo di palloni n°5.

 

ART. 10 CALCI DI RIGORE 

(Previsti nelle finali e nelle semifinali)

In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 14 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

ART. 11 ARBITRI

Le gare saranno dirette da arbitri C.S.I.

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO

Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo o circostanza non prevista.

Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.

Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.

Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

 

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI 

È previsto l’automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità:

– il giocatore espulso durante una gara non potrà partecipare alla gara successiva salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo;

– il giocatore che nel corso del torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara su declamatoria del Giudice Sportivo.

Con l’inizio delle FASI FINALI le ammonizioni si riazzerano.

 

ART. 15 RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 100 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

ART. 16 ASSICURAZIONI

È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

  

ART. 17 NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

 

REGOLAMENTO ESORDIENTI 2005 - 2006

REGOLAMENTO ESORDIENTI

 

ART. 1 ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 3 al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, lo Stadio Comunale «Simonetta Lamberti» di Cava de’ Tirreni (Sa), il Campo Sportivo “Antonio Desiderio” di Cava de’ Tirreni, il Campo Sportivo “Wojtyla” di Nocera Superiore e il Campo Sportivo “Superga” di Mercato San Severino.

 

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria ESORDIENTI regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. In questa categoria possono giocare solo ed esclusivamente i nati dall’1/1/2005 al 31/12/2006.

ART. 3 PRESTITI

Sono consentiti 3 (tre) prestiti.

 

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI

Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n. 22. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 20.

 

ART. 5 SOSTITUZIONI

A ciascuna gara dovranno partecipare obbligatoriamente tutti i giocatori presenti in distinta. Le sostituzioni potranno essere effettuate in qualsiasi momento della gara. Il calciatore sostituito potrà rientrare in campo.

 

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

Al Torneo prenderanno parte le sottoindicate Società:

S.C. San Nicola,  F6 Football Accademy, S.C. Red Lions, S.C. Adg Di Giorgio, S.C. Prog. Campanile Pigna, S.C. Vietri Raito, S.C. Spes Battipaglia, S.C. Sergio Academy, S.C. Oliviero, S.C. Soccer Friends, S.C. Castel San Giorgio, S.C. Atletico Agro, S.C. San Nicola, S.M. Tauras Team (Lituania), S.C. Maraotto, S.C. Real Cavese, S.C. Rinascita Cava 2000, S.C. Academy Casalnuovo , S.C. Virtus Junior Napoli, Ap Turris Calcio.

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO ESORDIENTI 2005

Il Torneo si svolgerà con la seguente formula: saranno formati 3 gironi da n° 4 squadre che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime classificate di ciascun girone e la migliore seconda classificata disputeranno Semifinali e Finale.

 

 

 

FORMULA DEL TORNEO  ESORDIENTI 2006

Il Torneo si svolgerà con la seguente formula: saranno formati 2 gironi da n° 4 squadre che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime classificate di ciascun girone disputeranno Semifinali e Finale.

 

 

ART. 8 CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

– 3 punti per la vittoria;

– 1 punto per il pareggio;

– 0 punti per la sconfitta.

In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:

– esito degli incontri diretti;

– differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;

– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

– sorteggio.

 

 

ART. 9 TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in 2 tempi della durata di 25 minuti ciascuno.

Le partite si giocano 11>11 su campi di dimensioni regolamentari con porte regolamentari e utilizzo di palloni n°4.

 

ART. 10 CALCI DI RIGORE 

(previsti nelle finali e nelle semifinali)

In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

 

ART. 11 ARBITRI

Le gare saranno dirette da Arbitri del C.S.I di Cava de’ Tirreni.

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO

Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo o circostanza non prevista.

Se necessario il COMITATO DEL TORNEO inoltrerà rapporto alla propria Federazione Nazionale.

Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.

Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.

Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

 

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

 

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI 

È previsto l’automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità:

– il giocatore espulso durante una gara non potrà partecipare alla gara successiva salvo maggiore sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo;

– il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara su declamatoria del Giudice Sportivo.

Con l’inizio delle FASI FINALI le ammonizioni si riazzerano.

 

ART. 15 RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 50 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

ART. 16 ASSICURAZIONI

È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

 

ART. 17 NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

 

REGOLAMENTO PULCINI (2007 E 2008)

REGOLAMENTO PULCINI 2007 – 2008

 

ART. 1 ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 3 giugno al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, presso gli impianti sportivi: Mini Calcio Citola, Mini calcio San Martino, Mini calcio Piccolo Stadio, Mini calcio GMG Sporting Center di Cava de’ Tirreni, Mini calcio Dream Soccer (Mercato San Severino), Mini calcio Dream Soccer (Cava de’ Tirreni).

 

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PULCINI 2007 e 2008 regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. In questa categoria possono giocare solo ed esclusivamente i nati dall’1/1/2007 al 31/12/2008.

ART. 3 PRESTITI

Non sono consentiti prestiti.

 

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI

Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n. 20. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 14.

 

ART. 5 SOSTITUZIONI

Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. n°1 del S.G.S.-Roma: tutti i giocatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine del secondo tempo, tranne che per validi motivi di salute; nel terzo tempo, quindi, potranno essere effettuate sostituzioni con il sistema dei “cambi liberi”.

 

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

Al Torneo prenderanno parte le sottoindicate Società:

S.C. Libertas Vesuvio, S.C. Dream Soccer, S.C. Sergio Academy,  S.C. Maraotto, S.C. Academy Casalnuovo, S.C. Bombonera, S.C. Red Lions, S.C. Adg A. Di Giorgio, S.C. Soccer Friends, S.C. Picentia, S.C. Domenico Luongo, S.C. ADG Di Giorgio, S.C. Alba Cavese, S.C. Red Lions, S.C. Dream Soccer, S.C. Country Sport, S.C. Castel San Giorgio, S.C. Rinascita Cava 2000, S.C. Virtus Junior Napoli, F6 Football Academy, S.C. Primavera Salerno, S.C. Real Cavese, Ap Turris calcio, S.C. Diecipiù, S.C. Academy Nola 1925, S.C. S. Aniello.

 

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO  PULCINI 2007

Il Torneo si svolgerà con la seguente formula: saranno formati 4 gironi da n° 4 squadre che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime classificate di ciascun girone disputeranno Semifinali e Finale.

 

FORMULA DEL TORNEO  PULCINI 2008

Il Torneo si svolgerà con la seguente formula: saranno formati 3 gironi da n° 4 squadre che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime classificate di ciascun girone e la migliore 2a disputeranno Semifinali e Finale.

 

ART. 8 CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

– 3 punti per la vittoria;

– 1 punto per il pareggio.

– 0 punti per la sconfitta

In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:

– esito degli incontri diretti;

– differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;

– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

– sorteggio.

       

ART. 9 TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 20 minuti ciascuno.

Le partite si giocano 7>7 su campi di dimensioni ridotte con porte ridotte e utilizzo di palloni n°4.

 

ART. 10 CALCI DI RIGORE

(Previsti nelle finali e nelle semifinali)

In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

 

ART. 11 ARBITRI

Le gare saranno dirette da tecnici o dirigenti messi a disposizione dalla Società organizzatrice. In ogni caso i rapporti gara con allegate le distinte giocatori saranno trasmesse al Comitato di competenza nei termini previsti per la necessaria visione del Giudice Sportivo.

 

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO

Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo    o circostanza non prevista. Il Comitato sarà composto dalle seguenti persone.

Se necessario il COMITATO DEL TORNEO inoltrerà rapporto alla propria Federazione Nazionale.

Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.

Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.

Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

 

 

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI 

L’Art. 45 comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l’automatismo delle sanzioni per calciatori delle categorie PULCINI che, pertanto, dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo.

 

ART. 15 RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 50 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

Art. 16 ASSICURAZIONI

È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

 

ART. 17 NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

 

REGOLAMENTO PRIMI CALCI - TROFEO CATELLO MARI

REGOLAMENTO PRIMI CALCI – TROFEO CATELLO MARI

ART. 1 ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 3 giugno al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, presso gli impianti sportivi: Mini Calcio Sant’Arcangelo, Mini Calcio San Martino, Mini Calcio Amici di Passiano, GMG Sporting Center.

 

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PRIMI CALCI regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. In questa categoria possono giocare solo ed esclusivamente i nati dall’1/1/2009 al 31/12/2010.

 

ART. 3 PRESTITI

Non sono consentiti prestiti.

 

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI

Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n. 20. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 14.

 

ART. 5 SOSTITUZIONI

A ciascuna gara dovranno partecipare obbligatoriamente tutti i giocatori presenti in distinta, tuttavia, qualora le due formazioni presentino un numero di atleti differenti, sarà consentito alla formazione che presenta più atleti un numero di sostituzioni pari alla formazione avversaria.

 

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI

Al Torneo prenderanno parte le sottoindicate Società:

Adg A. Di Giorgio, S.C. C. San Giorgio, S.C. Sergio Academy, S.C. Alba Cavese, S.C. Tiki Taka, S.C. Spes Battipaglia, S.C. Santa Lucia, S.C. Dream Soccer, S.C. Red Lions, S.C. Diecipiù, S.C. Soccer Friends, S.C. Domenico Luongo, S.C. Maraotto, S.C. Rinascita Cava 2000, S.C. Oliviero, S.C. Vietri Raito.

 

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO

Il Torneo si svolgerà con la seguente formula: saranno formati 4 gironi da n° 4 squadre che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime classificate di ciascun girone disputeranno Semifinali e Finale.

 

ART. 8 CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

– 3 punti per la vittoria;

– 1 punto per il pareggio;

– 0 punti per la sconfitta.

In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:

– esito degli incontri diretti;

– differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;

– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;

– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;

– sorteggio.

        

ART. 9 TEMPI DI GARA

Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 20 minuti ciascuno.

Le partite si giocano 7>7 su campi di dimensioni ridotte con porte ridotte e utilizzo di palloni n°4.

 

ART. 10 CALCI DI RIGORE

(Previsti nelle finali e nelle semifinali)

In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 14 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

ART. 11 ARBITRI

Le gare saranno dirette da tecnici o dirigenti messi a disposizione dalla Società organizzatrice. In ogni caso i rapporti gara con allegate le distinte giocatori saranno trasmesse al Comitato di competenza nei termini previsti per la necessaria visione del Giudice Sportivo.

 

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO

Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo o circostanza non prevista. Il Comitato sarà composto dalle seguenti persone.

Se necessario il COMITATO DEL TORNEO inoltrerà rapporto alla propria Federazione Nazionale.

Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.

Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.

Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

 

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI 

L’Art. 45 comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l’automatismo delle sanzioni per calciatori della categoria PRIMI CALCI che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo.

 

ART. 15 RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 50 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

 

ART. 16 ASSICURAZIONI

È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

 

 

 

ART. 17 NORME GENERALI

Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

 

REGOLAMENTO PICCOLI AMICI - TROFEO POWER TECH

REGOLAMENTO PICCOLI AMICI – TROFEO POWER TECH

ART. 1 ORGANIZZAZIONE
L’Associazione Torneo Internazionale di Cava indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE «CITTÀ DI CAVA DE’ TIRRENI», che si disputerà dal 4 giugno al 10 giugno 2018, come meglio specificato nell’allegato calendario delle gare in programma, presso il Mini Calcio “R. Sergio Academy”.

ART. 2 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ
Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PICCOLI AMICI regolarmente tesserati con la propria società e federazione di appartenenza per la stagione in corso. In questa categoria possono giocare solo ed esclusivamente i nati dall’1/1/2011 al 31/12/2012.

ART. 3 PRESTITI
Non sono consentiti prestiti.

ART. 4 ELENCHI GIOCATORI
Le Società partecipanti dovranno presentare all’Organizzazione del Torneo, prima del suo inizio, l’elenco dei giocatori che intendono utilizzare, fino ad un massimo di n. 20. Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di giocatori 14.

ART. 5 SOSTITUZIONI
A ciascuna gara dovranno partecipare obbligatoriamente tutti i giocatori presenti in distinta, tuttavia, qualora le due formazioni presentino un numero di atleti differenti, sarà consentito alla formazione che presenta più atleti un numero di sostituzioni pari alla formazione avversaria.

ART. 6 SOCIETÀ PARTECIPANTI
Al Torneo prenderanno parte le sottoindicate Società:
S.C. Oliviero, S.C. Dream Soccer, A.S.D. R. Sergio Academy, S.C. Soccer Friends, S.C. Adg Di Giorgio, S.C. Diecipiù, S.C. Bellizzi, S.C. Bombonera.

ART. 7 FORMULA DEL TORNEO
Il Torneo si svolgerà con la formula del girone all’italiana solo andata.
Le otto formazioni, incluse in 2 gironi, disputeranno incontri eliminatori e di finale. La composizione dei gironi è stabilita con sorteggio. Le prime due classificate di ogni girone accederanno alle semifinali, per disputarsi la finale.

ART. 8 CLASSIFICHE
Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:
– 3 punti per la vittoria;
– 1 punto per il pareggio;
– 0 punti per la sconfitta.
In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:
– esito degli incontri diretti;
– differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti;
– differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone;
– maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone;
– sorteggio.

ART. 9 TEMPI DI GARA
Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 18 minuti ciascuno.
Le partite si giocano 6>6 su campi di dimensioni ridotte con porte ridotte e utilizzo di palloni n°4.

ART. 10 CALCI DI RIGORE
(previsti nelle finali e nelle semifinali)
In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 14 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.

ART. 11 ARBITRI
Le gare saranno dirette da tecnici o dirigenti messi a disposizione dalla Società organizzatrice. In ogni caso i rapporti gara con allegate le distinte giocatori saranno trasmesse al Comitato di competenza nei termini previsti per la necessaria visione del Giudice Sportivo.

ART. 12 COMITATO DEL TORNEO
Sarà predisposto un COMITATO DI TORNEO, che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta o reclamo o circostanza non prevista. Il Comitato sarà composto dalle seguenti persone.
Se necessario il COMITATO DEL TORNEO inoltrerà rapporto alla propria Federazione Nazionale.
Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.
Ogni giocatore ritenuto colpevole di condotta antisportiva sarà deferito alla propria Federazione Nazionale che adotterà le misure ritenute opportune.
Ogni membro delle delegazioni partecipanti che commette azioni di condotta antisportiva durante il Torneo sarà deferito per iscritto dal COMITATO DEL TORNEO alla Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni.

ART. 13 DISCIPLINA DEL TORNEO
La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

ART. 14 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI
L’Art. 41 comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l’automatismo delle sanzioni per calciatori della categoria PICCOLI AMICI che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo.

ART. 15 RECLAMI
Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di 50 €; copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 minuti.

ART. 16 ASSICURAZIONI
È responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’Organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

ART. 17 NORME GENERALI
Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.